Attenti a quei due – “La Radio che si Vede”

Ronny Genovese e Donato Grimaldi alle prese con una nuova esperienza radiofonica in tv. Della serie: “La Radio che si Vede”

I due “Giornalettai” noti personaggi del Web e della Tv. Ronny per le sue scorribande in strada tra la gente, che spazia dal salotto del Festival Sanremo alle piazze meno note, sempre ad interagire col pubblico, rendendo spesso divertente ogni confronto, dove la gente è sempre protagonista. Mentre Donato è impegnato tra uno shooting fotografico e un servizio per un nuovo sito web, pronto per essere allestito.

I due s’incontrano per una esperienza fuori dal comune in uno studio radiofonico, il tutto ripreso da telecamere per la Tv, per commentare notizie recenti, tratte dal web e dai quotidiani nazionali, che riguardano personaggi pubblici, di moda, costume, politica, gossip e cronaca rosa. Il tutto commentato in maniera seriosa ma irriverente, con l’apporto di “Veline” nel programma, in forma solo cartacea, visti i budget, che aggiorneranno continuamente le notizie.

I video saranno pubblicati, giornalmente, sul sito Villagemedia.it oltre che in siti già noti, oltre che condivisi nelle varie pagine social. In seguito potranno essere seguiti anche in Tv. Il titolo della rubrica sarà: “Degni di Nota”. Il sottotitolo: “Prima che se ne parli, facciamolo accadere”.

Ogni giorno, quindi, i due tratteranno notizie originali, con l’aggiunta di particolari, qualche volta inediti, altri già noti, per renderle sempre più appetibili.

Il lato equivoco di tutto il progetto sta nella presentazione del programma, per il cui titolo si è battuta tutta la redazione. Il dubbio sta nel fatto che quando parte la sigla, la scritta riporterà il seguente testo:

“Village Media presenta Ronny Genovese e Donato Grimaldi

                                             in   DEGNI DI NOTA

I due non sono per niente d’accordo sulla modalità di tale presentazione dei nomi ed hanno già aperto una querelle in redazione, sperando di risolvere al più presto la questione.

Ce la faranno? Non si sa.

Intanto aspettiamo che partano i primi ciak 

Lascia un commento