Il Povero e il Principe i veri “In Degni di Nota”

 

Li abbiamo chiamati Giornalettai, Skipper, Commensali, e tanto altro. Ronny Genovese e Donato Grimaldi, in questi ultimi mesi hanno meritato in pieno il titolo di “In Degni di Nota” che apparentemente all’anagrafe, nasceva come presentazione di un programma, e che è diventato invece una brand con tutti i contorni al posto giusto.

Il loro è stato un viaggio continuo tra l’impegno e il divertimento assicurato. Perché diciamolo, si sono anche divertiti tanto.

Humor, satira, risate a crepa pelle, comunicazione a stornelli e tanto vagabondaggio televisivo, insomma un momento di vera distrazione. Ronny Genovese in grado di sceneggiare, e quindi mettere insieme tutte le idee da strabordare durante il programma a suon di equivoci e momenti divertenti. Il Principe Grimaldi, titolo solo per il nome che porta, con tutto il suo ingegno tecnico e audiovisivo, a montare, collegare e mettere a fuoco, ogni emerita butade, perché i video fruissero con molta leggerezza.

Beh, leggerezza per modo di dire, visti gli spunti a cui si sono affidati i due “Anchormen” siciliani venuti da lontano.

Abbiamo chiesto a loro se si sono divertiti fino ad ora:

“Divertiti? Ridevamo come due imbecilli, sia quando eravamo in diretta che quando montavamo le puntate – ci dice fermamente il Genovese venuto da fuori”

C’è tanto studio in tutte queste storie che avete rappresentato, e poi personaggi, inviati e quant’altro, una vera e propria produzione:

“Si, la produzione dei poveri ah ah ah ah ah – la risata di Ronny sorge spontanea – ci siamo ripromessi che in un’altra vita cominceremo prima a fare soldi e poi a divertirci”

“Mi dispiace ma una non basta – Replica il Principe Grimaldi – io ne ho bisogno di almeno due, ho troppe cose da comprare ancora”

Immagino che questo appellativo di “Principe” ti abbia reso giustizia:

“Certo, mi hanno dato solo la condizionale – Risponde il Grimaldi – ma mi auguro anche un rimborso legale da parte dello stato, visto che non ho commesso nessun reato, a parte quello di lavorare con uno peggio di me”

Insomma i due si divertono anche dietro le quinte del programma “In Degni di Nota” giunto, ormai alla 5^ Puntata.

Ma avete intenzione di continuare o vi siete già stancati:

“Insomma, dire di esserci stancati solo dopo cinque trasmissioni, sarebbe una esagerazione – commenta Ronny – anche se l’impegno e tanto, visto che il lavoro è tanto. Ideazione, scrittura, riprese, montaggio. Sono dei piccoli cortometraggi divertenti. C’è l’idea di fare anche qualcosa di diverso, vediamo un po’ cosa accadrà in futuro. Ci stiamo pensando”

E se poi arriva Striscia la Notizia e vi chiede di andare su a Milano, voi cosa rispondete:

“Per me non c’è nessun problema, lo faccio sto sforzo, ah ah ah ah ah ….… il problema è il Principe. Lui non può fumare in aereo, quindi ha detto che in tal caso mi raggiungerà in nave”

“Ma sulla nave fanno dei buoni aperitivi”?

Buona continuazione giovinotti e in bocca al lupo:

“Viva il lupo con tutti i filistei”

A seguire l’anteprima e le cinque puntate di “In Degni di Nota”

 

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Lascia un commento