CASTING e STAGE. MANIERE DIVERSE PER SCOPRIRE TALENTI.

Broadway come Londra, come Parigi, Milano, Roma, Padova, Messina. Comunque sia è sempre Casting. Iniziai negli anni ’80, quando sceglievamo persone da far partecipare alle trasmissioni televisive di Mediaset: “Il Gioco delle Coppie” “C’est la Vie” e “Colpo Grosso” Ho sempre avuto un feeling particolare per i Casting Live. Dove c’e sempre uno spettacolo o un piccolo happening di mezzo per poter selezionare e nel contempo intrattenere la gente. E poi arrivò il tempo dei Villaggi Turistici, dove si andava a cogliere il meglio, tra tutti i talenti che venivano a proporsi, per tentare di suscitare interesse, in quelle che sarebbero state le mie scelte per la formazione di una nuova compagine operativa per un nuovo viaggio d’avventura. La tipica “Equipe” o “Crew” su misura che ogni anno cercavo di cucirmi addosso, grazie a degli stage che riuscivamo ad organizzare per i nostri Villaggi. Loro sapevano sin dalle prime battute che sarei stato esigente, e per questo molti di loro ponevano ogni loro capacità, a confronto del mio semplice giudizio. La mia fortuna era quella che potevo sempre contare sull’appoggio di bravi collaboratori, che mi aiutavano a capire chi meglio potesse reggere una stagione al mio fianco. Non lesinavo comunque ad infondere fiducia e sicurezza in ognuno di loro. Erano piccole dosi di adrenalina pura, che dispensavo giornalmente a tanti giovani, che avevano deciso di mettere in conto una nuova prova di sacrificio. Molti di loro, oggi sono affermati professionisti e conducono ambiti con mansioni speciali. Ma il Casting rimane sempre un momento di grande fascino, per la gente come me.  https://www.villagemedia.it/modulo-iscrizione-per-partecipare-al-red-carpet/

 

 

 

Lascia un commento