E ci pareva strano

E Ci Pareva Strano

Le abbiamo volute chiamare col loro vero nome. Sono vere e proprie “Pillole di Attualità”. Ossia quelle notizie che vanno sempre, e non passano mai di moda.

Come ad esempio, sentire quel brano musicale che ci sembra sia stato composto ieri, e invece chissà quanti anni sono passati dal suo esordio. Certe notizie sono cosi. Non scadono mai, anzi qualcuno le rende sempre attuali. Cambiano i tempi, tornano le nuove stagioni, e certe notizie sono la, pronte per essere nuovamente indossate.  Cambiano i toni, le modalità, e nonostante un decolleté un tantino agè, non smettono mai di incuriosire un pubblico sempre più critico ed attento alle nuove e vecchie tendenze. Se poi aggiungiamo un pizzico di ironia e un cronista di strada un po’ burlone, allora il tutto prende sembianza di un “misunderstood” per caso, e il pezzo passa direttamente dal tendenzialmente sacro al consapevolmente profano. Un tragitto a dir poco irriverente, che si sposta continuamente, prendendo in esame un certo tipo di società che non si è ancora abituata a essere trattata da semplice “Passante per Caso”.

Insieme al nostro cronista rivivremo momenti di vera realtà, rivisti e analizzati da una mente critica e demenziale. La satira allo stato puro. La puntata di oggi ha per titolo: Parentopoli a Paperopoli. Buona Visione a tutti.

Accetta i cookies di YouTube per vedere questo video. Avrai così accesso a questo servizio offerto da terze parti.

YouTube privacy policy

Se accetti, la tua scelta sarà salvata e la pagina verrà aggiornata.

Lascia un commento